Buone pratiche per la Terra al Mercato della autoproduzioni

A conclusione della due giorni dedicata a "Terra e beni comuni" si è svolto sabato 14 maggio a Sezano il Mercato delle autoproduzioni. Il Monastero del Bene comune è stato la sede di riflessioni, scambi di idee e di esperienze per immaginare in comune quel che occorrerebbe fare per la difesa della Terra. Insieme a Gianni Tamino e Albino Bizzotto si è discusso di salvaguardia della biodiversità, beni comuni universali e di terra come casa comune. Con il Mercato delle autoproduzioni di sabato si è data voce alle realtà agricole e artigiane che praticano quotidianamente il rispetto per l'ambiente e si battono contro lo sfruttamento della terra e del lavoro delle persone. La Folaga rossa, Vaio Paradiso, Il Baito nel Bosco, azienda agricola Merzi e tanti altri hanno partecipato con i loro prodotti genuini al mercato. Hanno raccontato di come si resiste attraverso l'agricoltura contadine alle logiche di profitto e sfruttamento portate avanti dall'agricoltura industriale. Tanta la partecipazione, l'entusiasmo e le relazioni. folaga rossa 423814035_37926 423921502_38109 422305963_138939 421812870_137933

Post Navigation