Comunità del cibo, alleanza virtuosa

Coltivare la terra, attraverso una gestione collettiva dei soci, dalla semina al raccolto, destinato prevalentemente alla comunità dei soci stessi. Questo modello si chiama CSA (community supported agricolture). Significa fare impresa comune fra contadini e consumatori. Noi in questo modello di comunità crediamo molto. Per saperne di più, vi consigliamo questa lettura dall'ultimo numero della rivista veneta Biolcalenda. Biolcalenda-page-001

Post Navigation