Spostamento evento al 25 maggio

L'appuntamento di Primavera all'Adige del 18 maggio viene posticipato, causa maltempo, al 25 maggio.
Stesso posto stessa ora con Matteo e Vera per la passeggiata alla scoperta delle piante commestibili e curative. Per i bambini Maria vi aspetta con colori per un laboratorio artistico.
A seguire aperitivi, spuntini e torte per passare un sabato mattina nel Parco dell'Adige.
 

Non solo verdure…

La stagione di mercato inizia alla grande. Quest'anno ogni sabato mattina ci fanno compagnia le amiche del Baito con i formaggi di capra e pecora degli animali allevati al pascolo a Erbezzo.
Ricordiamo gli orari di apertura del campo: sabato dalle 9 alle 13; mercoledì dalle 16 alle 19. Ogni sabato mattina colazioni con caffè, succo di mele e torte per godersi la mattinata nel campo.
In campo gli ortaggi crescono bene. Nonostante le forti piogge, non abbiamo avuto danni, a parte qualche rallentamento nella maturazione per questo freddo imprevisto di maggio. In campo sono pronte le insalate, le coste, spinaci, cavolo nero. Iniziano i primi piselli, cetrioli,  zucchine.

La nuova stagione alla Folaga

Si parte sabato 4 maggio! Campo aperto ogni sabato dalle 9 alle 13 e mercoledì dalle 16 alle 19. Verdure fresche di stagione coltivate nel Parco dell'Adige e tante belle novità.
Ogni sabato mattina colazioni e spuntini con il food truck di Degustibus per tutta la primavera-estate. E poi, la zona sociale con il percorso nell'orto collettivo, l'area giochi, le tavolate, il laghetto e gli alberi da frutta, il bagno chimico e una grande cisterna di acqua potabile...
Per seguire sempre le novità settimanali alla Folaga, è possibile iscriversi al canale Telegram a questo link dal vostro telefonino Canale telegram Folaga
 

Il riposo della produzione

L'inverno inoltrato ci porta alla consueta pausa stagionale dei mercati. La vendita delle verdure è sospesa fino ad aprile.
Noi lavoreremo  per preparare la terra alle nuove semine e trapianti e monteremo un'altra serra. Grazie alle tre piccole serre possiamo anticipare un pò la produzione dei primi ortaggi e prevediamo di riaprire tra la fine di aprile e l'inizio di maggio.
Nel campo sopravvivono al freddo ancora tanti radicchi. Se ne volete, non esitate a contattarci.
 

Terra bella

Un breve bilancio della stagione agricola appena terminata ci vuole. E il primo pensiero va a quella terra del campo che noi tanto amiamo.
Dell'estate passata non possiamo dimenticare le angurie, i pomodorini, le zucchine, i friggitelli e i peperoncini; dell'autunno le coste, i radicchi, il cavolo nero.
Ed ancora, il pensiero va alla comunità della Folaga: chi mangia le verdure del campo, chi aiuta nel campo e nell'orto, chi partecipa e dà una mano agli eventi.
...e poi le serate di buona musica e cibo, i laboratori per bambini, la cura per l'orto collettivo.
Questa è l'agricoltura che ci piace: un'agricoltura di basso impatto ambientale, fondata su una scelta di vita per il benessere, l'ecologia e la solidarietà, più che per l'arricchimento. Così, l'agricoltura contadina mantiene fertile e curata la terra, ricca la diversità di paesaggi, piante e animali.
Continuate a seguirci! ad aprile si riapre.

Gennaio aperto il sabato

Ancora resistono le colture invernali nel campo e nelle due serre. Ci trovate quindi per tutto il mese di gennaio al campo solo il sabato mattina dalle 9 alle 12.
Poi, sarà tempo per la pausa fino alla primavera.
Sabato 12 gennaio troverete anche i prodotti dell'azienda agricola La Ferraretta Bianca di Tregnago con olio, mele essiccate, erbe, tisane e miele.

Lavori invernali

Durante l'inverno la terra riposa... Noi raccogliamo ancora gli ortaggi, ma per i nuovi trapianti aspettiamo la fine della stagione fredda.
Questo è il tempo per pensare, progettare e pianificare... Ci stiamo dedicando alla costruzione del nuovo piano agricolo degli ortaggi, all'organizzazione dello spazio sociale, dell'orto collettivo e degli eventi della nuova stagione. Questo è anche il tempo per i lavori importanti come la potatura degli alberi della siepe e la realizzazione della nuova serra.
Insomma, da fare ce n'è....